Privacy Policy

Il Carnevale di Cento

Sarà inaugurato il 12 febbraio con l’arrivo di Mr Enjoi Gianluca Vecchi  l’edizione 2017 del Carnevale di Cento; sarà ancora il centro storico di Piazza Guercino ad ospitare le maschere, e le creature in carta pesta. I carri di prima categoria che sfileranno saranno quelli del “Topone” campioni in carica con il suo: “Fermate il mondo voglio scendere”, seguiranno poi il Risveglio con il carro “Ridateci il  Pirata”, quindi l’Associazione Ragazzi del Guercino con il tema “Pensiamo a loro”, il Riscatto presenterà “Doc Dop Igp”occhio le bufale sono qui” infine i Mazalora con “Trump il Re della giungla”.

Emittente della manifestazione sarà ancora Radio Bruno, ritornerà anche la “Mirko Casadei Orchestra”.

il Carnevale di Cento, unico al mondo gemellato con quello di Rio, prevede cinque uscite il 12-19-26 febbraio e il 5-12 marzo con la proclamazione del vincitore finale.

il biglietto intero costa 15 euro, ridotto ad 11 euro per i gruppi ed i soci del Club del Plein Air, entreranno gratis i bambini sotto 1,2 di altezza.

L’edizione 2017 prevede buoni sconto per l’entrata, per informazioni collegarsi al sito dell’organizzazione.

Il carnevale di Cento sarà un occasione per visitare la città di Ferrara considerata una dei siti culturali più importanti del Rinascimento, dalla realtà dell’Emilia Romagna sono passati numerosi personaggi tra i quali i poeti Torquato Tasso e Ludovico Ariosto e scienziati del calibro di Niccolò Copernico, i pittori Tiziano e Mantegna e letterati tra i quali Pico della Mirandola.

Tra le cose principali da vedere merita sicuramente una visita il Castello Estense, il Museo del Risorgimento e della Resistenza, il Museo d’Arte Moderna e contemporanea Filippo De Pisis.

Da Cento , vale la pena fare un salto alle famose Valli di Comacchio all’interno del Parco Regionale del Delta del Po . All’interno del parco si trovano oltre 300 specie di uccelli tra i quali il Martin Pescatore e l’Airone Cenerino , oltre a pesci come orate, branzini e anguille, non a caso Comacchio è una zona molto frequentata dai pescatori. Visto le condizioni e la conformazione paludosa della zona, un tempo  molte persone che frequentavano le Valli di Comacchio si ammalavano di Malaria e pare che tra questi ci sia stato anche Dante.

 

 

 

 

Categorie: Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni clicca

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi