Privacy Policy

Scopri la storia del Lago di Vagli. La diga che sommerse per sempre un paese in Garfagnana

(foto dal web)

(foto dal web)

Il Lago di Vagli , in Garfagnana (LU), sarà svuotato solo in caso di manutenzione e quest’anno non accadrà per la delusione di molti turisti che attendono ormai da vent’anni la visita al borgo medievale di Fabbriche di Carregine sommerso sotto il lago. La storia del paese sommerso inizia nel lontano 1946 quando il fiume Ebron viene sbarrato da una diga al fine di consentire la produzione di energia elettrica ricoprendo di fatto il paese di Fabbriche di Carreggine.

Continua

Tutti gli eventi di febbraio a Rimini!

(foto dal web)

(foto dal web)

MOSTRE

Tutto l’anno

Rimini, piazza Ferrari/via L.Tonini 1

Museo della Città e Domus del Chirurgo

Un invito a regalarsi il piacere dell’incontro con l’archeologia e l’arte di una città che vanta antichissime origini e una ricca storia. La domus del Chirurgo e il Museo della Città invitano a visitare l’area di scavo che ha restituito la taberna medica con il più ricco corredo chirurgico di epoca romana giunto fino a noi e conservato negli spazi del Museo. Qui, oltre alla sezione Archeologica, si possono ammirare le opere del Medioevo e Rinascimento con i dipinti degli eccellenti pittori della Scuola riminese del Trecento, la celebre Pietà del Bellini e ancora opere di Agostino Di Duccio, del Ghirlandaio, di Cagnacci e del Guercino. La creatività del ‘900 domina nella sezione dedicata a René Gruau, mito della grafica mondiale e nella sala del “Libro dei sogni” di Federico Fellini.

Ingresso: € 6 intero, € 4 ridotto. Il mercoledì l’ingresso ai Musei e al sito è gratuito. Sono previste visite guidate gratuite al sito archeologico (comprese nel biglietto d’ingresso) la domenica pomeriggio o la sera nei mesi di luglio e agosto. Info: tel. 0541.793851

Fino al 23 febbraio

Rimini, Palazzo del Podestà, primo piano.

“Anne Frank, una storia attuale”

Ha inaugurato lo scorso 26 gennaio la mostra documentaria intitolata “Anne Frank, una storia attuale”, a cura della Anne Frank House di Amsterdam.

L’allestimento è stato possibile grazie al contributo dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia: in questa mostra, c’è la storia della Shoah raccontata attraverso la vita della giovane Anne Frank. Fotografie, molte della quali inedite, immagini, citazioni delle pagine del diario di Anne raccontano la condizione di una famiglia ebrea nel periodo nazista. Allo stesso tempo, attraverso significative immagini fotografiche e riproduzioni documentarie, la mostra offre una dettagliata ed accessibile informazione sul contesto storico. Accanto alle vicende vissute dalla famiglia Frank vengono presentati con efficacia temi quali l’ascesa del nazionalismo e la ricerca di un capro espiatorio, le epurazioni, l’atteggiamento nei confronti degli ebrei, la Shoah, fino ai diritti dell’uomo e al loro rispetto nelle nostre società.

Continua

Scopriamo Pinzolo, non solo sede di ritiro di squadre di serie A

Un momento di svago di giocatori dell'Inter in ritiro a Pinzolo (Foto Pinzolodolomiti.it)

Un momento di svago di giocatori dell’Inter in ritiro a Pinzolo (Foto Pinzolodolomiti.it)

Pinzolo, ritiro estivo preferito dai grandi club italiani, cinque anni , fino al 2010, la Juventus, terzo anno per l’Inter . Cinque anni per la formazione bianconera sono coincisi con il rilancio ai vertici nazionali della squadra allenata da Antonio Conte, chissà se in futuro la località della Val Rendena porti fortuna anche all’Inter di Walter Mazzarri che sta iniziando un nuovo ciclo. Pinzolo sarà , con tutta probabilità, sede del ritiro neroazzurro anche nella stagione 2014-2015, considerato che al tecnico di Livorno è piaciuta molto la località trentina .

La scorsa estate le prime due seduta di allenamento ,al Centro Pineta di Pinzolo, dell’Inter hanno registrato la presenza di oltre undicimila spettatori, mentre sono accorsi oltre sei mila tifosi per accogliere l’arrivo del presidente Moratti.

Quest’anno ci sarà molta curiosità per la nuova Inter targata Thohir con il presidente indonesiano che cercherà di rinforzare la squadra con acquisti di rilievo, tra i suoi pensieri Messi, forse è pura utopia, ma lo era , qualche anno fa, anche l’acquisto di Ronaldo che poi di fatto si concretizzò.

Continua

Consigli per visitare l’Umbria

Gubbio (Foto dal web)

Gubbio (Foto dal web)

L’Umbria regione affascinante che propone diverse attrattive per ogni esigenza del turista. Perugia ne è il capoluogo ,si accede al centro storico attraverso delle suggestive scalinate, molte le cose da vedere , la Rocca Paolina, la Galleria Nazionale dell’Umbria, il Palazzo dei Priori, La Fontana Maggiore, L’Arco Etrusco, la Cattedrale di San Lorenzo.

Scendendo dal centro storico si arriva alla fabbrica della Perugina, si lascia la macchina nel grande parcheggio e si entra nel complesso. Dopo la visita al museo storico ,con la guida che spiega la storia della fabbrica, si arriva alla scuola del cioccolato dove uno chef illustra come vengono fatti i cioccolatini, con i vari passaggi , dalla cottura , alla temperatura ideale , gli stampi usati. con l’assaggio finale di cioccolatini a vari gusti.

Proseguendo ,per gruppo ,si sale sopra una sorta di tunnel con un percorso guidato al di sotto del quale si trova la fabbrica con gli operai al lavoro e si possono vedere tutte le fasi fino al confezionamento dei vari prodotti.

Continua

A Livigno il Progetto Freeride

FreerideAntonio Rossi, il campione olimpico di canoa, oggi Assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili della Regione Lombardia, questa mattina ha potuto provare di persona il “Progetto Freeride” di Livigno, con due discese in heliski accompagnato dai tecnici neve e valanghe e dalle Guide Alpine di Livigno.

Rossi ha sottolineato l’importanza di avere informazioni aggiornate quotidiane sul territorio e sulle condizioni del manto nevoso, che a Livigno vengono garantite dal bollettino neve e valanghe emesso ogni giorno alle ore 8.30 consultabile sul sito www.livigno.eu, di affidarsi ai consigli degli esperti e di avere sempre con sè l’attrezzatura idonea nonché il kit per l’autosoccorso, composto da Artva, pala e sonda. Le discese di heliski sono state effettuate sul Monte Rocca (2400 mt) e sul Monte Delle Mine (2900 metri).

Il Progetto Freeride, rappresenta una delle più importanti novità per la stagione invernale di Livigno e si basa sul concetto dell’informazione e della sicurezza.

Continua

Consigli per visitare l’Emilia Romagna

bologna

(foto dal web)

Bologna è il capoluogo dell’Emilia Romagna, città con molte attrattive culturali: Museo Archeologico collocato tra le più importanti raccolte archeologiche italiane, la collezione delle antichità egizia è una delle più importanti d’Europa. La pinacoteca con le opere di Tiziano, Giotto e Raffaello, il Museo per la memoria di Ustica a ricordo delle 81 vittime, il Museo Internazionale della Musica, il Museo Civico del Risorgimento, il Museo Ebraico, il Museo della Resistenza, il Museo delle Cere. Le Torri degli Asinelli poste all’ingresso della città, Campanile della Cattedrale di San Pietro, Campanile della chiesa di San Giacomo Maggiore, Torre dell’Orologio, Cattedrale Metropolitana di San Pietro, Chiesa di Santa Maria della Vita, Fontana del Nettuno, Piazza Maggiore con i suoi palazzi, Piazza Santo Stefano, Piazza di Porta Ravegnana, Via Indipendenza per chi desidera fare shopping.

Parma è una città con una tradizione artistico culturale ,si possono ammirare diverse cose: il Giardino Ducale a Colorno a circa 15 km in direzione nord raggiungibile attraverso la SS 343, il Parco Ducale nel centro storico, il Palazzo della Pillotta che ospita il Museo Archeologico e la Galleria Nazionale, i Teatri Reggio e Farnese, il Battistero, La Rocca San Vitale a Fontannellato a circa 15 km da Parma, Il Castello di Felino con annesso il Museo del Salame che dista 15 km . Il Castello di Langhirano.

Continua

Una giornata al Museum Stadium della Juventus

Una giornata al Museum Stadium della Juventus è senza dubbio un esperienza affascinante per gli amanti del calcio. Una visita di oltre un ora dove si ripercorre la storia della società di Torino con l’esposizione dei trofei vinti, le maglie, le foto dei giocatori e allenatori che hanno fatto la storia bianconera; sugli schermi, posti

Continua

Il 15 febbraio al via il Carnevale di Viareggio

BurlamaccoAppuntamento con il tradizionale Carnevale di Viareggio che inizierà sabato 15 febbraio alle ore 18 con la consueta cerimonia di apertura con l’insediamento di Burlamacco che prenderà idealmente il possesso della città aprendo i festeggiamenti del Carnevale. L’evento si svolgerà in Piazza Mazzini e sarà contornato da balli, coreografie e spettacoli pirotecnici.

Domenica 16 febbraio, nel viale a mare di Viareggio si svolgerà la prima sfilata dei carri ,alti fino a 20 metri; alle ore 15 un colpo di cannone aprirà la festa e le sagome in carta pesta inizieranno a muoversi lungo un circuito ad anello, tra musica e balli. Le altre uscite sono previste nei giorni 23 febbraio, 2-4-9 marzo. A completare l’evento vi saranno le così dette feste rionali che si svolgeranno in varie zone della città con appuntamenti vari : giochi per bambini , feste notturne con musica , balli e piatti della tradizione culinaria di Viareggio dove non mancherà il menù a base di pesce piatto forte della cittadina versiliese.

Continua

Scopriamo la casa di Garibaldi a Caprera

Giuseppe GaribaldiDi Garibaldi sappiamo molte cose, abbiamo letto, studiato le sue imprese forse però non sappiamo che il generale aveva un senso spiccato per le cose belle, non servono parole per spiegarlo basta recarsi nell’isola di Caprera, dove ha vissuto per oltre 25 anni ,per capirlo.

Da Palau si prende il traghetto per l’Isola della Maddalena, il tragitto è breve non oltre 20 minuti. Dall’isola della Maddalena, in auto attraverso un ponte ,si arriva a Caprera e quindi nella residenza dove ha vissuto il generale Garibaldi, contornati da un panorama stupendo. Nel Compendio Garibaldino troveremo la casa bianca composta da sette stanze dove abitava la famiglia di Garibaldi nella quale si possono ammirare libri , due pianoforti, un organetto, una pianola, un mantello bianco, una camicia rossa, un ponche sudamericano, alcuni dipinti, strumenti nautici, un binocolo in oro e avorio e altre testimonianze dell’epoca. Nell’atrio sono conservate diverse armi di Garibaldi tra le quali spade e fucili. All’esterno si trovano il cimitero della famiglia , le barche del generale, il frantoio, la stalla dove l’eroe dei mille sellava i cavalli e un pino intitolato alla figlia Clelia.

Continua
1 16 17 18 19
Facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni clicca

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi